Design fragrance
15/04/2018
 
 
 

 

Design fragrance


Un profumo per raccontare la storia del design. Secondo Chiara Alessi - curatrice della sezione contemporanea del Triennale Design Museum 2018 (Milano, 14 aprile 2018 – 20 gennaio 2019) - questo binomio calza a pennello. Provare per credere. O meglio, visitare per credere. 

Chiamata a rappresentare la storia del design italiano per l’undicesima edizione del museo, Chiara Alessi ha pensato ad un allestimento fuori dagli schemi: una enorme vending machine realmente funzionante che contiene 50 oggetti attraverso i quali raccontare il design italiano. Prodotti editoriali, oggetti…e un profumo. Perché l’arte è multisensoriale e anche il design ha un profumo. 

Si chiama EDI – Essenza del Design Italiano – ed è un omaggio olfattivo ai grandi designer del Made in Italy. Il naso scelto per creare la fragranza è Diletta Tonatto, giovane ricercatrice e creativa alla guida di Tonatto Profumi, la prestigiosa Maison Torinese che dal 2000 è simbolo dell’arte della profumeria artigianale italiana nel mondo.

EDI è un profumo ma anche, e non poteva essere altrimenti, un oggetto di design, grazie alla forma unica della boccetta, firmata da Astrid Luglio. Nasce dall'intuizione di esprimere olfattivamente la storia del design italiano in un profumo unisex, adatto anche agli oggetti, dalla progettazione d’interni al design della moda fino a quello dell’oreficeria.

Un profumo artigianale  per raccontare una storia che di artigianalità si è nutrita e si nutre, una fragranza che coniuga tradizione e avanguardia, know-how e sperimentazione. 

Partendo dalla funzionalità e dell’essenzialità che hanno reso il design italiano emblema nel mondo e ispirandosi alla piramide olfattiva che concorre a definire la “tenacia” (longevità) del profumo, Diletta Tonatto ha dato vita ad una narrazione composta da testa, cuore e fondo.

Le note di testa sono volatili, frizzanti ed eteree. Il cuore è ricco di petali, fiori e ambra grigia a rappresentare la gentilezza delle linee, l’armonia e le seduttive componenti emotive ed estetiche. Infine il fondo, con note che richiamano pellami, legni, e metalli, definisce l'ancorata storicità del design italiano e l'altissima qualità degli artefatti locali.

                                    ph: Diletta Tonatto

 
 
 
 
 
I più visti di WORLD

YOUNIQUE SBARCA IN ITALIA

TRAVELLING IN THE 4 ELEMENTS

Travelling & Tattooing

à la carte

There is no second!

 
 
I più visti dell' anno 2018

Wb: The italian touch at Grissini by Alessandro Cozzolino

Wb: ANGELINI ITALIAN RESTAURANT AT KOWLOON SHANGRI-LA

REMISE EN FORME CERCASI!

Ferrari GTC4 Azzurra

Pelle protetta sulle piste da sci

 
 
 
Home | Editorials | Visual Spaces | World | About Us | Reserved Area

Questo sito utilizza cookie.
Visitando questo sito web si autorizza l' impiego di cookie. Per informazioni dettagliate sull' impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".
Continuando a navigare su questo sito web o cliccando su OK si accetta la nostra Policy sui cookie.


OK  -  "Maggiori informazioni"