Vale la pena fare un salto alle Isole Baleari, concretamente nell’isola di Minorca, con un perimetro  litoraneo di 290 chilometri costituisce il territorio  più orientale dalla Spagna e dell’arcipelago delle Baleari ,di cui rappresenta la seconda isola per stensione. Riconosciuta come Riserva della Biosfera dall’UNESCO nel 1993 , Minorca gode di un clima  mite tipicamente mediterraneo. Suddivisa in otto comuni: il capoluogo Mahón (in catalano Maó), Ciutadella, Es Castell, Alaior, Ferreries, Es Mercadal, Es Migjorn Gran e Sant Lluís. A Maó spetta il merito di un’invenzione gastronomica di diffusione mondiale, la maionese, il cui nome deriva proprio da quello della cittadina. Ciutadella (in castigliano Ciutadela) è una delle località più affascinanti dell’isola con un centro storico caratterizzato da palazzi dagli interni aristocratici e fastosi che rispecchiano lo stile di vita della nobiltà del XVII e XVIII secolo (i più famosi: Palazzo Salort e il Palazzo dei Conti di Saura). Minorca essendo una delle mete turistiche  da  sempre ambite, è in grado di soddisfare  tutte le esigenze dei suoi ospiti offrendo strutture che  consentono accogliere i più esigenti viaggiatori, come Il Seaclub Insotel Punta Prima Resort & Spaè situato sulla costa sud orientale dell’isola a circa 300 metri dall’incantevole spiaggia di Punta Prima.

A circa 100 chilometri della costa settentrionale dell’Africa, bagnate dall’oceano Atlantico si trova Fuerteventura, la seconda più grande delle Isole Canarie e Corralejo è la sua anima.  Località famosa per il Parco Naturale, con spiagge ventose e dunose come Playa del Moro, che ospita fauna selvatica in via di estinzione e Montaña Roja, un vulcano con scorci panoramici. Da Corralejo si raggiunge in pochi minuti, via mare, la vicina isola di Lanzarote dalle spiagge e paesaggi vulcanici.