Uniformi pensate come capi di moda, realizzate con tessuti tecnici, in grado di rimanere perfette per molte ore, in varie condizioni ambientali. Ideali per cambi continui e veloci. Eleganti e di grade stile anche per feste e grandi eventi.

Pensate come vere e proprie collezioni di moda, le uniformi per lo staff di bordo devono rispondere a una complessità di gestione dei capi, propria della vita inmare. “Lo staff di un megayacht– spiega Barbara Tambani titolare di Floating Life, e anche designer delle collezioni – è composto da persone che provengono da tutto il mondo, da uomini e donne con corporature diverse, dagli australiani o americani dotati di fisici più massicci, fino a persone più esili come i filippini. Quindi quando creiamo una collezione per l’equipaggio di un superyacht dobbiamo vedere innanzitutto a chi è destinata. Dopo di che raccogliamo i desiderata dell’Armatore che magari vuole che lo staff indossi i colori in sintonia con quelli del superyacht, perché bisogna tener ben presente che l’equipaggio è sempre in vista sullo yacht e quindi rappresenta il biglietto da visita dell’Armatore”.  

Appassionata di moda, Barbara Tambani, da più di 10 anni segue l’abbigliamento del personale di bordo, associando allo stile della tradizione sartoriale italiana, la praticità di tessuti ipertecnici come il poliammide. In questo modo sono così interpretati e facilitati i ruoli differenti che solitamente ha un equipaggio di bordo, che ha necessità di indossare un’uniforme per il day by day, ideata per affrontare le manovre quotidiane e che viene cambiata anche 5 o 6 volte in un giorno, ma anche abiti realizzati in esclusiva per serate a tema.

“Cerco sempre di creare capi eleganti e punto tantissimo sui tessuti tecnici che agevolano i loro movimenti e li aiutano nel gestire il processo di lavaggio e stiro, di cui devo tener conto. Su un superyacht c’è sempre la lavanderia, ma è comunque una lavanderia in mezzo al mare. Devo anche pensare alle competenze che possono avere le persone che trattano e lavano questi capi e la massima tenuta della piega. Il megayacht è un luogo molto lussuoso. E da queste considerazioni è nata una collezione chic, ma al contempo pratica, tecnica e di qualità.

La nuova collezione dunque, dal design deciso, dal taglio sartoriale, è realizzata con tessuti di altissima qualità che enfatizzano il comfort e la vestibilità. Linee strutturate e contemporaneamente rigorose per abiti, pantaloni, gonne, camicie, bluse, tutti rigorosamente Made in Italy.

Alla base dell’intera collezione c’è una ricerca approfondita sui materiali e sulle prestazioni tecniche. Ecco quindi che accanto una gamma di tessuti naturali come il cotone ci sono tessuti innovativi ispirati all’attività all’aria aperta come il Poliammide, perfetto a bordo di uno yacht dove il salino e i raggi solari sono estremamente aggressivi, ma ancheutilizzato per completi formali e da cocktail. Lussuosa alternativa è la seta o le sete stampate per le occasioni serali. Blouson, caban e giubbotti sono realizzati in cotoni doppiati o in texture tecniche.

Le linee sono grafiche e decise, la palette graffiante con colori ispirati al mondo nautico, e non solo, e tonalità monocromatiche come il corallo, colore must havedi Floating Life, per arrivare a sfumature naturali.

Oltre all’intramontabile bianco e blu, nelle sue infinite sfumature, la palette colori si illumina con l’oro sabbia, i colori spaziano fra classici avorio e grigi delle nuvole, molte sfumature di tabacco e giallo delicato. Tocchi di colori freddi vanno dal verde mare all’ottanio, passando per l’azzurro oceano e oltremare.