E’ stata presenta la 25° edizione della mostra ARTIGIANATO E PALAZZO, promossa ed organizzata dall’Associazione Giardino Corsini, che vedrà riuniti nel seicentesco Giardino Corsini a Firenze, dal 16 al 19 maggio, una nuova selezione di circa 100 artigiani italiani e stranieri.

Giardino Corsini
Jacqueline Harberink -al-tornio

Ad Artigianato e Palazzo verrà conferito il Fiorino d’Oro come annunciato dal Sindaco di Firenze: “ è l’onorificenza più importante della Città, un modo per dirvi grazie e per esortarvi a fare ancora meglio. Siamo certi che sarà un’edizione come al solito ricca di novità e di maestria.  Firenze sta vivendo un nuovo rinascimento dell’artigianato, quando la visione dell’artista incontrava il saper fare del maestro artigiano. C’è una nuova generazione che sta recuperando il concetto primordiale della bottega rinascimentale e ringrazio Giorgiana Corsini e Neri Torrigiani per avere sempre avuto grandeapertura verso i giovani”, ha dichiarato il Sindaco di Firenze Dario Nardella

Un traguardo importante, quello di ARTIGIANATO E PALAZZO, testimone di un percorso in continua evoluzione, ma coerente rispetto agli obiettivi iniziali. 

Volevamo salvaguardare, valorizzare, traghettare nel futuro i mestieri d’arte attraverso una manifestazione che fosse occasione di dialogo e confronto, ponendo al centro dell’attenzione non solo il prodotto, ma l’uomo, il lavoro, le botteghe, per regalare un’esperienza unica di narrazione e di condivisione”, spiegano  Giorgiana Corsini Neri Torrigiani. Difatti la mostra si distingue perché gli artigiani sono a lavoro nei loro angoli di laboratorio, ricostruiti per l’occasione lungo i viali e le limonaie del seicentesco Giardino Corsini. Perché l’essere artigiano non vuol dire solo perizia manuale, ma è conoscenza, è “sapere fare” con passione e intelligenza, è capacità di unire mano e mente.

Sono valori che non dobbiamo disperdere perché rappresentano la nostra identità italiana e ancora oggi un’opportunità per il futuro”, proseguono Giorgiana Corsini Neri Torrigiani.

Neri Torrigiani e Giorgiana Corsini. Ph | Alessandro Moggi
Il Bussetto Giuseppe Fanara, e suo figlio Mirko Fanara
Gusto

Fino ad oggi la Mostra ha coinvolto 744 maestri artigiani in rappresentanza di 154 mestieri (lavorazione della ceramica, molatura del vetro, sbalzo dell’argento, intaglio del legno, restauro degli arazzi, doratura di cornici e sculture, liuteria, tecniche della scagliola, tornitura, intreccio della paglia, tessitura, intarsio delle pietre dure, l’arte orafa, fornai, pasticceri, sarti etc); 85 partnership istituzionali. E in queste ventiquattro edizione ha registrato oltre 157.000 visitatori. Per l’attività di promozione dell’alta qualità dell’artigianato Made in Italy, ARTIGIANATO E PALAZZO  è stato invitato a partecipare ad importanti mostre in contesti internazionali,  tra i quali Italia in Giappone a Tokyo e Osaka,  Artisans Passion a Parigi e  per l’Anno  della Cultura     

Italiana è stata appositamente prodotta la mostra “Hats on Film/Il Cappello nel Cinema” allestita all’Istituto di Cultura Italiana di Los Angeles. E’ recente la missione a Mosca organizzata dall’Ambasciatore d’Italia nella Federazione Russa per promuovere il progetto di raccolta fondi “MEMORIE DI RUSSIA A FIRENZE”.

Tante le iniziative di questa edizione, che festeggia le “nozze di vermeil” – raffinata tecnica di doratura dell’argento ideata in Francia alla metà del Settecento -, pensate per far conoscere, incontrare, vedere, gustare, ciò che è legato al “sapere fare con le mani”.

ARTIGIANATO E PALAZZO, dunque, non sarà solo esposizione, ma darà la possibilità di visitare la MOSTRA PRINCIPE “LEONARDO E IL BATTILORO”, dedicata al percorso creativo di Giusto Manetti Battiloro; di ammirare le dieci sculture e l’opera monumentale MADRE/TERRA dell’artista Simafra, create a sostegno di “MEMORIE DI RUSSIA A FIRENZE”; di partecipare agli appuntamenti quotidiani RICETTE DI FAMIGLIA, per gustare le ricette della cucina tradizionale russa, raccontate da ospiti internazionali nonché alla presentazione dei libri nel pomeriggio; di confrontarsi anche con i giovani artigiani di BLOGS&CRAFTS; di prendere parte a Premiazioni ed a interessanti Tavole Rotonde. E infine, ma non ultimo, di essere member partecipando alla campagna di raccolta fondi “ARTIGIANATO E PALAZZO: “MEMORIE DI RUSSIA A FIRENZE”,destinata al recupero ed alla conservazione di alcune opere d’arte, testimoni di quel legame culturale tra Firenze e la comunità russa che, nel corso dell’800 fino ai primi del ‘900, hanno lasciato in eredità alla città residenze, chiese ed straordinarie collezioni.

Simafra _scultura Madre Terra Profondita` - d50cm - base in pietra serena - gesso, oro, bitume

ARTIGIANATO E PALAZZO XXV edizione, 16-17-18-19 maggio 2019

Orario continuato 10-20

Giardino Corsini Via della Scala, 115 | Firenze

Ingresso: offerta minima € 8,00; € 6,00 da 12 -18 anni; gratuito sotto 11 anni

www.artigianatoepalazzo.it