In Costa Azzurra un grande Festival Internazionale di Danza, fino al 15 dicembre prossimo, diretto da Brigitte Lefèvre. 24 le compagnie di tutto il mondo che presenteranno i loro spettacoli.


Photo | Brigitte Lefèvre

OLIVIA-GRANDVILLE-A l'Ouest-credit_MarcDomage
OLIVIA-GRANDVILLE-A l'Ouest-credit_MarcDomage

Ben 22 edizioni. Stiamo parlando del Festival della Danza (www.festivaldedanse-cannes.com) a Cannes, che ha aperto i battenti con il Béjart Ballet Lausanne il 29 novembre scorso. Il calendario è très riche: 21 rappresentazioni, 15 città e 6 teatri “attivi” in collaborazione con il festival (Draguignan, Grasse, Mougins, Antibes, Carros e Nizza), 15 creazioni 2019, 3 prime mondiali (“Magma”, con gli artisti Christian Rizzo, Marie-Agnès Gillot e Andrès Marín; “Ma mère l’Oye”, della compagnia Didascalie di Marion Lévy e “Butterfly”, della compagnia S’Poart di Mickaël Le Mer), 2 prime francesi, 1 prima europea e 1 creazione per il Festival.

Ideata da Cristina De Middel, questa edizione raggruppa ben 24 compagnie giunte da tutto il mondo, per presentare le loro creazioni straordinarie e le loro opere rappresentative, combinando l’eccellenza della danza classica con esperienze contemporanee audaci, la forza dell’hip-hop e rivisitazioni di danze ancestrali.

DIFE KAKO @Patrick Berger
SASHA_WALTZ-Körper-credit_Bernd_Uhlig
SASHA_WALTZ-Körper-credit_Bernd_Uhlig

Il Festival di Danza Cannes – Côte d’Azur France, grazie alla forza di Brigitte Lefèvre, che si occupa dal 2015 della direzione del Festival, porta in scene opere insolite, come Giselle dei famosi Ballet Stanislavski di Mosca che non si esibiscono in Francia da oltre 60 anni, il Lago dei cigni rivisitato da Radhouane El Meddeb, il fantastico Titicut Follies degli americani del James Sewell Ballet, Korper, opera simbolica della coreografa tedesca Sasha Waltz (per la prima volta a Cannes), e Magma, che chiude il festival, opera più attesa con grandi interpreti come Marie-Agnès Gillot, ètoile dell’Opera di Parigi, Andrés Marìn, uno degli artisti più importanti del flamenco contemporaneo, e Christian Rizzo, coreografo e attuale direttore del’ICI-Centro Coreografico Nazionale di Montpellier.

CIE.F_F_ARTHURPEROLE-Ballroom_Nina_Flore_Hernandez
JOSETTE BAIZ__La.finale-J.Baiz-Dan.Aucante
R.COTTIN_JEANGUIZERIX-Paralleles__Frédéric Iovino
HUMANE_Cécile Robin Prévallée, Luc Bénard -Mon corps palimpseste_Éric Oberdorff
CIE S'POART_Crossover-Session©Philippe-Bertheau
YEAH_YELLOW-Dos_au_mur-credit_Dan_Aucante

Una programmazione che rivela la danza in tutta la sua diversità, con una ricchezza coreografica proveniente da Stati Uniti, Brasile, Germania, Russia, Portogallo, Guadalupa, Finlandia, Svizzera, Tunisia, Lituania, Francia.

Nell’ambito del festival verranno anche organizzate proiezioni cinematografiche, un convegno tematico, degli incontri con artisti e coreografi, un seminario, dei laboratori e delle master class, per apportare uno sguardo diverso sulla danza ai semplici curiosi, ai dilettanti o ai professionisti in questo campo.

PLATAFORME STUDIOTRADE_Liisa Pentti TheBody_©uupitirronen
RIZZO GILLOT MARIN_MONTAGE PHOTO RIZZO-GILLOT-MARIN
CIE AWALA DIANOR_The Falling Stardust-117396 crédit Jeff Rabillon
CIE AWALA DIANOR_amala_dianor-76912 crédit Jeff Rabillon

Soggiorni da favola all’Hotel Barrière Le Majestic (www.hotelsbarriere.com/fr/cannes/le-majestic.html) lussuosa location The Leading Hotels (it.lhw.com/hotel/Hotel-Barriere-Le-Majestic-Cannes-France) affacciata sul mare. Bellissime suite e una supersuite di 650 mq su due livelli, con piscina privata, palestra e sala riunioni. Il suo Bar Galerie del Fouquet’s Cannes è un vero e proprio locale cult, punto di ritrovo delle grandi star del cinema mondiale. Nel giardino e sul tetto dell’hotel si celano cespugli e api che rendono speciali i drink di Emanuele Balestra, uno dei più grandi barman del mondo.

Cannes Majestic
Restaurant Fouquet's
Hotel Barrière Le Majestic Cannes