Sarà la Tosca di Giacomo Puccini ad aprire quest’anno la stagione scaligera del Teatro alla Scala. E come ultimo atto….gourmet della Tosca la cena di gala per cinquecento ospiti sarà firmata dallo chef Enrico Bartolini alla Società del Giardino

In omaggio al compositore, con cui lo chef condivide le origini toscane, Bartolini – che ha da poco riportato le tre stelle Michelin a Milano – preparerà un menu ricercato che fonde tradizione e modernità, interpretando antichi sapori e ingredienti di territorio con la raffinata visione contemporanea che caratterizza la sua cucina.

“Sono onorato – commenta Enrico Bartolini – di essere stato scelto da Caffè Scala per la realizzazione di questa cena che è per Milano un evento di straordinaria importanza. Con Salvatore Quartulli, anima di Caffè Scala, abbiamo studiato un menu che potesse esprimere l’essenza della nostra grande cucina italiana interpretando in chiave moderna ingredienti e piatti lombardi e toscani in un’armonia di sapori.”

Il menu si aprirà con un antipasto che onora la più autentica tradizione toscana: Minestra di cavolo nero e piccione (carne fra le più pregiate e assai apprezzata dall’aristocrazia dell’epoca), e Ceci, seppioline e cacciucco, un grande classico della cucina livornese. Il primo piatto è un “icon dish” dello chef: Risotto rape rosse e salsa gorgonzola che Bartolini ha per l’occasione “ribattezzato” Omaggio a Cavaradossi, il protagonista maschile dell’opera pucciniana innamorato di Tosca; il secondo piatto, Tenerezza di Vitello, rivisita una pietanza “classica” con un ingrediente esotico e speziato come la curcuma, e sarà accompagnato da una millefoglie di funghi e patate. E per concludere in dolcezza, la golosità dello Zabaione: uno dei dolci più classici della tradizione italiana, montato al momento con i profumi mediterranei della  penisola e servito su un albero di arance e cioccolato fondente.