Milano Tattoo Convention è uno degli appuntamenti più importanti della tattoo art internazionale. Giunta ad un importante traguardo, alla sua 25esima edizione, si propone indiscutibilmente come un evento da non perdere. Un’unione di forze che si trasforma in una grande festa del tatuaggio, vero punto d’incontro tra i migliori artisti del mondo che si danno appuntamento per dar vita ad una manifestazione di altissimo livello. Più di cinquecento artisti, provenienti da tutto il mondo e in rappresentanza di ogni stile di tatuaggio, s’incontreranno a Milano per una grande festa della creatività su pelle, in un continuo interscambio di informazioni e energie creative che coinvolgerà in maniera contagiosa anche il sempre numeroso pubblico presente.

Una festa dedicata all’arte del tattoo circondati da musica, spettacoli che terranno compagnia nei tre giorni di manifestazione con la premiazione dei migliori lavori eseguiti durante la convention nelle varie categorie. Il più importante è il BEST OF SHOW ovvero il miglior tatuaggio eseguito in convention, uno dei premi più importanti al mondo.

Molti sono gli artisti che partecipano: dalla Corea, Haewall, famoso per i suoi full body in stile orientale che alternano colore e bianco e nero e Pitta Kkm famoso per il suo tatuaggio moderno colorato e in chiave orientale. 

Per la prima volta in Europa Manh Huyn, tatuatore vietnamita, diventato una star sui social per il suo tatuaggio in stile orientale influenzato dalla cultura pop. Ad Pancho, artista polacco dallo stile colorato unico. Oash Tattoo dalla Spagna uno degli esponenti più importanti al mondo dello stile neo-traditional; Alexander Grim, artista contemporaneo che si è focalizzato sull’utilizzo del colore nero. Noto in campo internazionale come un pioniere nel suo genere; Sandry Riffard, uno dei tatuatori più famosi della Francia; Jak Connolly, da Manchester, uno dei più importanti esponenti del realismo pittorico; Sasha Unisex, una delle tatuartici più seguite al mondo con quasi 1milione di follower, apprezzata per il suo stile watercolor; 

Ad Pancho

 Josh Peacock, tatuatore inglese moderno che inserisce dei denti di grandi dimensioni in ogni soggetto che tatua. Nazareno Tubaro, argentino, uno dei rappresentanti internazionali del tatuaggio ornamentale moderno.

Fra gli italiani invece saranno presenti grandi maestri come: Matteo Pasqualin, uno degli esponenti internazionali del tatuaggio realistico in bianco e nero; Amanda Toy famosa per i suoi tatuaggi giocosi e coloratissimi, dallo stile unico. Bambole dagli occhioni languidi, matrioske, unicorni e arcobaleni fatati fanno parte dell’inconfondibile iconografia di Amanda Toy che rivisita il tatuaggio tradizionale americano; Roberto Borsi, uno dei pochi tatuatori italiani a tatuare con la tecnica Tebori, la tecnica tradizionale manuale giapponese che utilizza bacchette d’acciaio invece della classica macchinetta. I suoi soggetti appartengono alla mitologia e alla maschera giapponese.

MATTEO PASQUALIN
AMANDA TOY
ROBERTO BORSI
MAMBO

Simo SNT, unico tatuatore europeo a far parte della World Wide Letter Gang (la più importante crew di lettering al mondo) della quale è l’esponente italiano più. E’ noto per i suoi tatuaggi su colli, teste, occhi e mani. Ha tatuato, i rapper più seguiti del momento fra i quali la Dark Polo Gang, I Gemitaiz, Gue Pequeno e le mani di Alessio Sakara Ed Emis Killa. E’ anche l’autore dei tatuaggi sul volto di ACHILLE LAURO, l’artista della controversa canzone“Rolls Royce”. Alberto Marzari, tatuatore molto conosciuto in ambiente calcistico perché tatua i ragazzi della curva dell’Inter e anche diversi giocatori della squadra. Famoso per i suoi tatuaggi mini realistici, tatua in particolare scarpe da ginnastica realistiche ad appassionati che arrivano da tutto il mondo.

Ha vinto diversi premi in tutta Italia ed è stato invitato come special guest ai più importanti eventi di Sneaker italiani. Il primo a farsi tatuare una scarpa è stato Jake La Furia che ha dato così il via a questo movimento. Marco Galdo, tatuatore da oltre 20 anni è uno degli ideatori del tribale moderno nel mondo. Specializzato in disegni geometrici prevalentemente neri e rossi. E’ suo il tatuaggio che compare sul collo del rapper Fedez. Fra i suoi clienti anche Salmo e Madman. Ivano Natale, dopo una lunga assenza, torna a Milano uno dei più importanti esponenti del black&gray italiano nel mondo; Stizzo, uno dei tatuatori italiani più famosi nel mondo, conosciuto e apprezzato per il suo traditional 

RIAE SUICIDE_SuicideGirls

fineline; Mambo Tattooer, tatuatore noto in tutto il mondo per il suo stile “destrutturato”, diventato in pochi anni uno dei punti di riferimento del tatuaggio moderno internazionale; Marco Manzo, dopo aver portato il tatuaggio nei più prestigiosi musei di arte contemporanea, torna alla Milano Tattoo Convention uno dei personaggi che promuovendo l’arte del tatuaggio nei canali artistici ufficiali; Silvano fiato, uno degli esponenti dello stile realistico a colori e in bianco e nero più conosciuti e apprezzati al mondo.

7.8. 9. FEBBRAIO 2020 | Fiera Milano City | MiCo Milano Congressi

|Ingresso Evento | GATE 13 – Via Gattamelata – Milano