fbpx

a cura de l’arabesque La Librairie – Milano

Se gli anni venti del XXI secolo, in Inghilterra, sono iniziati con una scossa annunciata, quella innescata dalla Brexit ma dagli esiti imprevedibili, nel 1921 nasceva lo stato libero d’Irlanda che entrò a far parte del Commonwealth, una comunita  di Stati che, pur essendo del tutto autonomi negli affari interni, restavano fedeli alla Corona inglese. In entrambi i casi, l’Inghilterra è stata protagonista di cambiamenti politici ed economici che hanno segnato la sua storia in questi due secoli e che hanno condizionato, e lo faranno ancora in futuro, l’universo della creatività. Lasciando la politica da parte, aspettando di vedere chi saranno i nuovi protagonisti nel mondo della moda, della fotografia, nelle arti applicate e nella letteratura, del prossimo decennio, abbiamo scelto quattro figure che meglio rappresentano la Londra e l’Inghilterra degli anni folli.

Una delle personalità più indimenticabili del tempo è stato Cecil Beaton: scrittore, fotografo, socialite, disegnatore, costumista e, infine, dandy dal brillante occhio estetico che ha registrato, nella sua lunga carriera iniziata a Londra negli anni ’20, gli eroi e le dive, la moda e i gusti del 20°„ secolo. Il libro “A LIFE IN FASHION: THE WARDROBE OF CECIL BEATON”documenta, tramite materiale d’archivio inedito, il suo guardaroba e le conversazioni con i suoi sarti, l’evoluzione del suo stile inconfondibile ma anche le profonde trasformazioni della moda maschile nel corso del secolo scorso.

 

 

TITOLO |  A Life in Fashion. The Wardrobe of Cecil Beaton

AUTORE |  Benjamin Wild

EDITORE | Thames & Hudson

ANNO | 2016

PREZZO | € 30,00

“STANZE TUTTE PER SE’ “, ispirato al volume “Una stanza per sé” di Virginia Woolf pubblicato nel 1929, esplora le tre dimore realizzate tra il Kent e l’East Sussex da tre scrittori legati al Circolo di Bloomsbury: Edward Sackville-West, sua cugina Vita e la sua amante Virginia Woolf. Un percorso visivo che narra storie intime d’amore e desiderio, di liasions mutevoli e incontri erotici, descrivendo gli ambienti non convenzionali che li hanno accolti insieme alle loro collezioni ricche di oggetti e opere che testimoniano la creatività febbrile dell’epoca.

 

TITOLO |  STANZE TUTTE PER SÉ 

Eddy Sackville-West, Virginia Woolf, Vita Sackville West

AUTORE | Nino Strachey

EDITORE | L’Ippocampo

ANNO | 2018

PREZZO | € 25,00

“Bizarre” è il nome che la più nota ceramista inglese degli anni ’20 e ’30, Clarice Cliff, attribuì alla sua prima collezione di ceramiche dai disegni e dalle forme geometriche stravaganti, stilizzate, dai contorni neri e colori molto vivaci, quasi fauviste, insolite e innovative rispetto al genere conservatore allora in voga in Gran Bretagna. La collezione conquistò il gusto dell’epoca e il gruppo di lavoro da lei guidato divenne famoso come le Bizarre Girls. Il libro “THE BIZARRE AFFAIR”, racconta il personale viaggio verso il successo di una ceramista-artista nata nello Staffordshire, il più importante centro di produzione di ceramiche della Gran Bretagna. Un successo costruito sulla sua grande determinazione, sulle sue intuizioni in fatto di colori e forme, e sull’aver saputo anticipare e poi interpretare i gusti della nuova generazione. Un libro fuori catalogo, come tutti i suoi libri, che racconta la vita di un’artista che in Italia, oggi, resta purtroppo poco conosciuta e che noi abbiamo voluto ricordare.

TITOLO | CLARICE CLIFF – The Bizarre Affair

AUTORE | Louis K. Meisel, Leonard Griffin

 

EDITORE |  Harry N. Abrams

ANNO | 1988

PREZZO |  € 42,00

Se a Parigi gli anni venti furono l’epoca delle Garçonnes con i loro taglio a caschetto e le gonne sempre più corte, Londra era la cittàdei “Bright Young Things”, i giovani dell’upper class che, presi dall’euforia del dopoguerra e non ancora condizionati dal crack del ’29, si abbandonano a feste, champagne, nightclub, party selvaggi e libertà sessuale. Evelyn Waugh, autore del più noto “Ritorno a Brideshead”, fotografa, nel romanzo “CORPI VILI”, ricorrendo a “una lingua veloce e capricciosa, snob e insieme popolare” (1), che rappresentò un’autentica innovazione nella narrativa dell’epoca, la vita quotidiana di questa generazione che Gertrud Stein definì, The Lost Generation, la generazione perduta.

1) dalla prefazione di Mario Fortunato

 

 

 

TITOLO |  Corpi vili

AUTORE | Evelyn Waugh

EDITORE | Bompiani

ANNO | 2014

PREZZO |  € 13,00

l’arabesque La Librairie è una libreria internazionale all’interno del cult store e cafè  l’arabesque di Largo Augusto 10 a Milano e che propone una selezione di libri nuovi o importanti edizioni passate e oggi introvabili sul mondo della moda, del design e dell’architettura, dei tessuti, dell’arte del’900, del teatro, dei gioielli, della fotografia, delle arti applicate, e una piccola sezione di narrativa ricercata.

www.larabesque.net – Instagram:larabesquelalibrairie