Poiché è fondamentale ripensare la moda, diventare responsabili e perché ciò che facciamo oggi incide sul futuro, Claudie Pierlot lancia Claudie Cares, un primo passo di azioni per migliorare il nostro impatto sul pianeta. Attraverso il programma Claudie Cares, sono stati costruiti quattro pilastri, per una moda più trasparente e rispettosa del pianeta, senza compromessi per lo stile. CLAUDIE CARES for fabrics (per i tessuti) e si impegna a offrire materiali sempre più eco-responsabili. Cotone proveniente da agricoltura biologica, lana riciclata, lyocell o addirittura jeans ecologici, le alternative offerte dal marchio sono numerose e si sviluppano stagione dopo stagione. CP ha inoltre deciso di interrompere completamente l’uso della pelliccia da gennaio 2020.

CLAUDIE CARES for environment (per l’ambiente) e si impegna a ridurre l’impatto ambientale delle sue collezioni. Pertanto, il 62% è prodotto nella zona Europa-Mediterraneo e il marchio privilegia i modi di trasporto meno inquinanti. Inoltre, Claudie Pierlot ha un obiettivo rigoroso di distruzione zero, sia per i suoi materiali che per i suoi oggetti invenduti. Sono stati offerti per più di 5 anni ad associazioni come AIDES o scuole di moda. Al fine di ridurre l’impronta ambientale dei suoi negozi, il marchio ha implementato procedure più rispettose dell’ambiente applicate a tutti i lavori di ristrutturazione e apertura dei negozi. Le shopping bag sono realizzate in carta riciclabile e l’e-ticket viene progressivamente sviluppato su tutta la rete di negozi.

CLAUDIE CARES for people (per le persone) si impegna a continuare a porre le persone al centro delle sue priorità. Le fabbriche applicano rigorose specifiche per rispettare gli standard di salute, sicurezza, ambiente e diritto del lavoro. Vengono regolarmente effettuati audit e visite ogni stagione per garantire il rispetto di questi standard. Infine, gli impegni associativi fanno parte del DNA di Claudie Pierlot che ha sostenuto in particolare e a volte a più riprese, l’UNESCO, TOUTES À L’ECOLE o The Chain of Hope, tutti legati a valori come l’ambiente, l’istruzione o l’empowerment.

CLAUDIE CARES for french “savoir-faire” (per il “savoir-faire” francese) e si impegna a preservarlo.Claudie Pierlot ha un proprio laboratorio nel cuore del 1º arrondissement di Parigi, dove i prodotti vengono creati con il metodo dell’etichetta. È qui che designer, modellisti, incisori, meccanici, stilisti ed estimatori danno vita ai bozzetti, disegnati dalla Direttrice Artistica Vanessa Pierrat e dal suo team. Questo desiderio di supportare il know-how francese prende regolarmente la forma di collaborazioni con marchi francesi. Olympia Le-Tan, Le Slip Français, Medicina alternativa, Albertine, Saint James, Veja, d’Estrëe … Tanti grandi nomi con cui la casa ha collaborato negli ultimi anni, per creare modelli progettati e prodotti regolarmente in Francia. Dal 2020 verrà aggiunto un nuovo nome per una collaborazione CSR esclusiva. CLAUDIE CARES sono forti impegni per un impatto sociale e ambientale sostenibile. Un desiderio di progresso continuo per essere un agente di cambiamento. Molto concretamente, si tratta di una moltiplicazione per 4 del numero di riferimenti eco-responsabili nel 2020, che rappresenteranno il 28% della raccolta, contro il 7% nel 2019.

E entro il 2025, Claudie Pierlot è impegnata ad aumentare gradualmente questa quota all’80%. Claudie Cares, queste sono azioni essenziali per partecipare oggi alla moda di domani, in tutta umiltà e trasparenza.

claudiepierlot.fr