fbpx

5   +   3   =  

Continua a crescere la collezione di resort firmata da Cinzia e Antonino Cannavacciuolo che per la prima volta inaugurano in Toscana: nasce Laqua Vineyard. Situato a Casanova delle Spinette, il resort è il quarto Laqua Resorts e, dopo il Piemonte e la Campania, porta in Etruria i sapori e l’ospitalità by Cannavacciuolo.

Cinzia e Antonino Cannavacciuolo

Siamo emozionati ed entusiasti di questo nuovo nato all’interno della Collezione Laqua Resorts. Abbiamo inaugurato questo brand e la sua nuova ospitalità, lo scorso anno, e non ci sembra vero di poter portare anche in Toscana il nostro amore per l’accoglienza e la cucina, in un luogo così unico”, affermano Cinzia e Antonino Cannavacciuolo. “È la nostra prima volta al di fuori del Piemonte e della Campania, ma siamo certi che una destinazione come questa, così amata a livello nazionale e internazionale, con un grande potenziale, potrà essere per noi un patrimonio inestimabile da cui partire per guardare, insieme, al futuro.”

Nel piccolo borgo etrusco di Casanova, nel comune di Terricciola, tra Pisa e Volterra, dopo Meta di Sorrento, Ticciano e il Lago d’Orta, in una cornice naturale fatta di suggestioni, profumi, colori, prende vita seguendo il DNA de Laqua Resorts: accoglie infatti al suo interno il primo Ristorante Cannavacciuolo Vineyard in Toscana e 6 appartamenti, sorgerà anche l’area benessere e aprirà la piscina privata.

Il casale dove oggi apre Laqua Vineyard si sviluppa su due piani e celebra al suo interno il cuore e l’anima del Gruppo Cannavacciuolo, con un ampio spazio dedicato al Ristorante, che si chiama qui Ristorante Cannavacciuolo Vineyard e che d’estate accoglie gli ospiti anche nel giardino privato.

Nella parte centrale del casale protagonista il Ristorante, con la cucina a vista, il grande tavolo degustazione – “Social Table” – dove potersi ritrovare, come a casa tra amici o per le occasioni speciali insieme e il “Privé” – il tavolo che grazie all’interior design diventa il più intimo e riservato del Ristorante. Curato dallo Studio lamatilde richiama il sodalizio e i protagonisti del luogo – il Rinoceronte della vicina Cantina Vinicola La Spinetta, e la Luna, mutuata dai bottoni dorati del marchio Cannavacciuolo.

Per la prima volta al di fuori della Campania e del Piemonte, Antonino porta qui in Toscana la sua filosofia di cucina, i suoi sapori, la sua tecnica, traendo anche ispirazione per nuovi piatti, che nascono dall’utilizzo della materia prima locale e dal suo personale incontro con la Toscana. Sono proprio i prodotti locali protagonisti nei piatti che Antonino ha creato per questo nuovo indirizzo dei suoi sapori.

Ristorante Cannavacciuolo Vineyard propone due menu degustazione e uno à la carte, tra le proposte spiccano gli “Spaghetti, estratto di peperone, pil pil di baccalà, polvere di limone” e il “Piccione, insalata di patate e mela verde, chutney al rabarbaro”. Alla guida della brigata del nuovo Ristorante, l’Executive Chef Marco Suriano, formatosi all’interno del Relais Villa Crespi e con all’attivo diverse esperienze all’interno di alcune icone alberghiere.

Completano l’offerta 6 appartamenti, che, come da DNA della collezione, richiamano il concetto di “casa”; intimi e accoglienti, con un design elegante e minimal. Tutti i 6 appartamenti sono di tipologie diverse con un nome proprio, ispirato alle storie mitologiche.

Si chiamano CupidoAfroditeNarcisoEuridiceDionisoPenelope, con un racconto di diverse prove d’amore, che prendono vita nell’interior, tramite oggetti e complementi di arredo. Dotati di 1 o 2 camere da letto, tutti gli appartamenti sono stati studiati con area living e angolo cottura. Infine, Laqua Vineyard inaugurerà anche una piscina privata esterna, per gli ospiti del resort, vista vigneti.

Si potrà vivere così in prima persona la storia d’amore tutta italiana per il vino e l’alta cucina e per la prima volta scoprire l’accoglienza firmata Cannavacciuolo e la cucina dello Chef Antonino, anche nella spettacolare cornice della campagna Toscana.

a cura di Elisabetta Canoro