Un sogno tutto da vivere grazie a una collezione di 24 capi e 8 accessori glam che si fa ancora più democratica: oltre ai 10 punti vendita selezionati, altri 40 ne avranno disponibile una selezione, scelta ad hoc dallo stilista che in pieno spirito del brand ha “guardato con il cuore” nella creazione di oggetti che hanno un solo obiettivo: emozionare.

Motivi Smart Couture ritorna affidandosi all’estro creativo del giovane designer siciliano di Modica, milanese per un lungo periodo e attualmente newyorkese di adozione che si è fatto già apprezzare per gusto e silhouette anche da star internazionali già celebri per femminilità e glam. Una prima volta la sua a contatto con questo progetto innovativo di moda democratica. «E’ stato un percorso che mi ha portato a confrontarmi con una nuova realtà del sistema moda, dalla quale ho imparato tanto, confrontandomi con grandi professionisti che prendono ancora a cuore tutto ciò che fanno. Un team affiatato che ha permesso di creare un chiaro dialogo con tutti i componenti delle diverse funzioni che hanno lavorato con sintonia e grande rispetto», ha dichiarato Daniele Carlotta.

Un progetto davvero importante per il brand, come sottolinea anche il Brand Director Furio Visentin: « Vogliamo essere il brand che prima ancora di vendere capi di abbigliamento, vende la possibilità di emozionarsi. Ed è proprio attraverso la Smart Couture che vogliamo emozionare tutte le donne, rendendo accessibile la possibilità di indossare i preziosi abiti dell’alta moda. Per la seconda stagione confermiamo la collaborazione con Vogue Talents, con cui abbiamo scelto di far interpretare il progetto da Daniele Carlotta, il quale, con grande qualità e amore, ha immaginato e dedicato a tutte le donne una collezione di capi esclusivi pensata per valorizzare il loro lato glamour e femminile.»

 

New York, 1977, tra la Settima e l’Ottava Avenue.Luci stroboscopiche, il dancefloor illuminato a intermittenza, le luci al neon, la musica Disco Anni ’80. Daniele Carlotta si è lasciato trasportare dalle atmosfere leggendarie del mitico Studio 54 di New York. Così, la sua collezione ha preso vita e vitalità ispirandosi ai look seducenti di Diana Ross, a quelli sparkling di Cher, all’off-shoulder dress indossato da Bianca Jagger quando – per festeggiare il suo compleanno – fece la sua entrata nel celebre club a bordo di un bianco destriero. E poi ancora le favolose polaroid della fotografa Maripol che immortalò i party più sfrenati dell’epoca, il suo amico Andy Warhol, a stilisti leggendari come Yves Saint Laurent e Roy Halston.

 

Tanti gli abiti: mini, con top con cascata di volants in tessuto lamé, oppure stile peplum con spalla asimmetrica, strategici drappeggi e arricciature per moderne dee della notte. Sexy, il mini dress senza spalline interamente drappeggiato con inedita coda laterale plissè multistrato. Non passa inosservato poi l’abito trompe-l’oeil: per metà abito a sottoveste strassé, per l’altra metà a manica lunga ma profilato di ruches gold. E poi ancora l’abito à la paysanne con spalle scoperte, susseguirsi di balze e vita stretta. Non mancano i pantaloni: fluidi con inserti di vinile in abbinata a scintillanti crop top, i classici denim taglio boyfriend su canotta lingerie ma tempestata di strass e bordata di frange di jais, e il tailleur maschile interamente pailletté per catturare e riflettere le luci della notte. Ma anche la T-shirt over con la scritta “Don’t go breaking my heart” – titolo della celebre hit di Elton John – su mini couture e la gonna a palloncino.

A completare il look, un bootie, una pump e una borsa effetto patchwork, mix di pelle stampa cocco, strass e pelle a contrasto.

Tessuti d’elezione sono i taffetà e i radzemire croccanti a sostegno dei volumi decisi, importanti abiti e top dalle maniche balloon. Ricami scintillanti e lustrini impreziosiscono maglieria, denim e addirittura il vinile. Il tulle plissé si fa guarnizione, mentre micro cristalli diventano pois su velluti e georgette di seta. Il sablé è stampato a motivi lipstick: tanti cuori irregolari come se fossero stati disegnati da un rossetto vermiglio. I tessuti lurex sono perfetti in abbinata agli accessori su base gold con castoni di pietre e cristalli: collier, orecchini, e una manchette per polsi e caviglie.