fbpx

0   +   1   =  

È una selezione di indirizzi speciale, dove il gusto incontra la natura, nel segno dell’autenticità e della genuinità, senza rinunciare al piacere dell’accoglienza e della cucina d’autore. Stiamo parlando delle insegne firmate les Collectionneurs, la community di ristoratori, albergatori e viaggiatori presieduta da Alain Ducasse, che vanta un portfolio perfetto anche per chi è alla ricerca di un soggiorno dal sapore ‘rurale’ e di un’esperienza gastronomica a contatto con la natura.

Da Nord a Sud della Penisola, si spazia da una caratteristica casa di campagna con all’interno un ristorante di alta cucina ad un antico baglio siciliano convertito in dimora di charme, da un esclusivo agri-bio relais nel cuore del Salento ad aziende agricole con tavole gourmet.

Emilia Romagna: dove la storia incontra la creatività gastronomica contemporanea

Nella quiete delle colline che circondano Reggio Emilia, nelle terre che un tempo furono dominio di Matilde di Canossa, nella località Rubbianino di Quattro Castella, si trova Ca’ Matilde: il ristorante (1 Stella Michelin) dello chef e patron Andrea Incerti Vezzani e della moglie Marcella Abbadini. È dalla tradizione culinaria reggiana che lo chef trae ispirazione per la sua proposta di cucina creativa e contemporanea che non prevede un menu alla carta, ma percorsi degustazione alla scoperta di ricette basate su territorio, tradizione, stagionalità e sostenibilità. Per i viaggiatori gourmand l’esperienza a tavola si completa con l’armonia della campagna circostante e dell’ampio giardino, dove nella bella stagione è possibile cenare, e le due sale interne dallo stile moderno e ricercato con cucina a vista.

Toscana: alla scoperta dei sapori tipici della Lunigiana

Poco distante dalla costiera delle Cinque Terre, sulla strada per il borgo di Fosdinovo, in posizione panoramica si trova la Locanda De Banchieri: il ristorante del talentuoso chef Giacomo Devoto dove tradizione e ricerca trovano nuova espressione a tavola. È dai tre ettari che circondano la Locanda, tra ulivi e orti, che lo chef ricava ingredienti di stagione ed ispirazioni per le sue creazioni culinarie. Gli appassionati di gastronomia potranno scoprire i sapori della Lunigiana reinterpretati con sensibilità, passione e conoscenza del territorio, racchiusi in una carta, che spazia tra il mare e l’entroterra, e percorsi degustazione che vengono aggiornati costantemente. Il tutto servito in un ambiente votato al relax e alla più completa tranquillità, avvolti dallo scenario naturale delle Terre di Luni.

Puglia: un autentico agri bio relais nella campagna salentina

A pochi minuti da Lecce, in una tenuta con ulivi secolari e rigogliose piante di fichi d’india, giuggiole, gelsi e mori è incastonato Filippo de Raho Agri Bio Relais: una tranquilla dimora rurale, dalla tipica corte chiusa, che ha ritrovato nuovo splendore grazie ad una sapiente opera di ristrutturazione voluta dalla famiglia Cavaliere de Raho. Tutto è stato pensato per meglio valorizzare gli elementi architettonici di un tempo, ritrovando così il fascino di un passato autentico. I viaggiatori, accolti dal giovane e affabile padrone di casa Filippo Cavaliere, potranno trascorrere momenti unici in ambienti dalle tipiche volte a stella, tra affreschi e arredi dell’Ottocento, rilassarsi in una delle cinque camere arredate con gusto e nelle due ampie suite. Per una full immersion di gusto, da non perdere sono le specialità della cucina, tutti piatti rigorosamente della tavola salentina.

Calabria: agricoltura biologica, cucina gourmet e momenti di charme

Vicino a Crotone, in località Strongoli, la famiglia Ceraudo accoglie i viaggiatori nella loro  Azienda Ceraudo – Ristorante Dattilo: un tipico borgo rurale della campagna calabrese che risale al 1600. Qui è possibile soggiornare in ambienti di grande fascino ammirando i vigneti che da oltre 30 anni vengono coltivati secondo la filosofia del biologico. Fiore all’occhiello della tenuta è anche il ristorante (1 stella Michelin), racchiuso in un vecchio frantoio, capitanato dalla giovane chef Caterina Ceraudo che con dedizione e passione mira a valorizzare in ogni suo piatto i prodotti dell’azienda agricola. E per un po’ di relax ‘a tu per tu’ con la natura, una passeggiata nella tenuta o un tuffo nella piscina attorniata da ulivi secolari e agrumeti che si susseguono fino alla costa ionica.

Sicilia: un antico baglio nella campagna ragusana

Nel cuore della campagna Ragusana, proprio nella DOCG del Cerasuolo di Vittoria, tra le bellezze della Val di Noto e dell’architettura barocca più autentica, si trova Baglio Occhipinti: un tipico baglio del ‘600 con annessa azienda agricola bio. La storia della tenuta è da sempre legata alla produzione del vino, oggi l’antico Palmento è un relais di charme dove Fausta, padrona di casa insieme a tutta la famiglia Occhipinti, accoglie gli ospiti desiderosi di una vacanza a contatto con la natura, ma senza rinunciare allo stile e all’eleganza discreta. I muri in pietra naturale dialogano con oggetti della tradizione contadina, con mobili d’epoca e pregiate opere d’arte e pezzi unici d’antiquariato che caratterizzano ogni ambiente e le 12 camere, di cui 2 esclusive suite. Imperdibili sono le tante proposte per gustare il buon vino e buon cibo della tenuta, dalla colazione biologica all’aperitivo nel vigneto, dal pranzo in campagna alla cena in giardino, e per un tocco di relax in più, basta sedersi a bordo piscina o concedersi una nuotata.

a cura di Elisabetta Canoro